VALLI E TERRE DI SUSA

Fin dal Medioevo i fedeli attraversavano questi sentieri per raggiungere Roma lungo una variante della Via Francigena
che ancora oggi offre suggestivi luoghi sacri a chi cerca raccoglimento e bellezza.

La più imponente è la Sacra di San Michele (X secolo), monastero fortificato sul monte Pirchiriano e simbolo della Regione Piemonte: dedicato al culto dell’Arcangelo Michele, fa parte di una via di pellegrinaggio lunga oltre 2000 km che va da Mont-SaintMichel, in Francia, a Monte Sant’Angelo, in Puglia; ma non sono da meno l’Abbazia di Novalesa e la Precettoria di Sant’Antonio di Ranverso. A scrivere una storia diversa ma simile per suggestioni, sono le antiche fortezze come quella millenaria del Forte di Exilles. Il tutto partendo da Susa, “Porta d’Italia”, le cui origini e i fasti romani sono ancora oggi testimoniati in tutta la città.