Gli azzurri del Pentathlon Moderno in ritiro al Colle del Sestriere

SESTRIERE – Oltre che per “natura” nello sci, Sestriere accoglie grandi campioni che scelgono di preparare importanti appuntamenti sportivi ai 2.035 metri altitudine del Colle. In questi giorni è al Colle la Nazionale Italiana di Pentathlon Moderno in ritiro dall’8 al 28 aprile. Il pentathlon moderno unisce le discipline di nuoto (200 metri stile libero), scherma (torneo di spada), corsa a piedi abbinata a tiro al bersaglio (pistola laser 10 metri) ed equitazione (salto ad ostacoli con cavalli abbinati agli atleti tramite sorteggio). Sono 18 gli atleti azzurri al Colle tra cui Riccardo De Luca (5° ai Giochi Olimpici di Rio) e Alice Sotero (7° sempre a Rio). E poi ancora giovani promesse come Daniele Colasanti (Campione del Mondo Junior) e Matteo Cicinelli (3° al Mondiale Junior).

Gli azzurri del Pentathlon Moderno in ritiro al Colle del Sestriere

“Siamo in ritiro a Sestriere – spiega il team leader Ennio Panetti, ex azzurro di atletica leggera – in preparazione alle gare di Coppa del Mondo in programma in Ungheria dal 3 al 7 maggio. Se, come credo, questo ritiro sarà uno stimolo in più per i nostri ragazzi torneremo dal 19 agosto al 2 settembre per preparare i Mondiali Senior che si disputeranno a Città del Messico. Da atleta mi allenavo spesso qui a Sestriere e conosco i benefici di una preparazione in alta quota. Qui troviamo gran parte delle strutture e dei servizi che ci servono dalla piscina al palazzetto dello sport dove abbiamo allestito una pedana per la scherma un poligono di tiro per la pistola laser. Per la corsa vista la neve sulla pista di atletica ci alleniamo all’interno del palazzetto e per le strade del colle. Una volta alla settimana scendiamo a Torino per fare equitazione presso la Scuola di Applicazione dell’Esercito Italiano. Facciamo base all’hotel Lago Losetta e siamo a due passi da tutte le strutture oltre a lavorare e riposare a quota duemila metri godendo con tutti i benefici che comporta la permanenza in altura”.