LA CARICA DEI 500 AL VIA DELLA 17° CLAVIERISSIMA

f0032832f0432448

CLAVIERE – Quasi 500 bikers hanno preso parte alla 17° edizione della Clavierissima gara di mountain bike disputatasi domenica 27 agosto a Claviere (TO) ed organizzata dall’A.S.D. Silmax X-Bionic Racing Team & Cicli Drigani in collaborazione con il Comune e la Pro Loco di Claviere.

La gara era valida come 5° prova Marathon Bike Cup-Specialized ed assegnava altresì le maglie della Coppa Piemonte Martathon. I primi a partire sono stati gli atleti della Marathon che si sono sfidati lungo il percorso di 60 km per 2350 metri di dislivello positivo sulle montagne olimpiche piemontesi a due passi dal confine francese.

Due Laghi Jazz Festival

Due Laghi Jazz Festival

XXIV Edizione per il Due Laghi Jazz Festival, manifestazione nata all’ombra della Sacra di San Michele che coinvolge quest’anno, accanto alla città di Avigliana, anche i comuni di Almese e Condove. Il festival presenta il ritorno sul palco della Torino Jazz Orchestra, con la vocalist Denise King, per un omaggio a Ella Fitzgerald, preceduto dal tributo in jazz alla canzone italiana e napoletana, del quintetto capitanato dal baritonista newyorkese G.Smulyan e dal tenorista F.Albano; completa il programma Daytripper, rivisitazione in chiave jazzistica dei Beatles con D.J.Carter. Tra gli eventi collaterali: Italian Jazz Movies, nuova rassegna di filmografia jazz italiana, la Summer Lindy Stories con i suoi abituali appuntamenti danzanti a ritmo di swing, aperitivi musicali e jazz session notturne.

Cassani preferisce Sestriere per allenare i suoi atleti!

DSC_6146Davide Cassani a Sestriere
SESTRIERE – È arrivato al via della Sfida al Campione “Cesana Torinese-Sestriere” scendendo dal Colle direttamente in bici. Davide Cassani, ct della Nazionale Italiana di Ciclismo, prima di prendere parte alla cronoscalata sulle orme di Fabio Aru, uno dei suoi atleti azzurri, ha trovato il tempo per un veloce botta e risposta spaziando su vari fronti. Cassani conosce bene le nostre montagne olimpiche: da tre anni è ambasciatore del ciclismo per il territorio del Consorzio Turistico Via Lattea. Molti non sanno che, oltre a pedalare, Cassani adora anche lo sci alpino e si cimenta anche nel fondo.

Perché venire ad allenarsi a Sestriere e sulle montagne olimpiche piemontesi?
“Perché un posto ideale, c’è la possibilità di soggiornare a 2mila metri d’altitudine. La permanenza in quota per uno sportivo professionista è fondamentale. In più cui sono strade fantastiche: puoi allenarti in altura ed anche a quote più basse scendendo, in poco tempo, nelle due vallate dove puoi lavorare in pianura. C’è tutto quello che ti serve”.

Qual è il tuo percorso preferito per pedalare sulle nostre montagne?
“Adoro il Colle delle Finestre perché è una salita fantastica, bellissima. Quel tratto di sterrato ha quel sapore antico dei pionieri della bicicletta. Mi piace molto anche il percorso Sestriere, Cesana Torinese, Claviere, Monginevro, Colle della Scala perché comunque è poco trafficato e presenta una salita non durissima, bella da pedalare”.

Passato, presente e futuro di Fabio Aru che a Sestriere è ormai di casa…
“Il passato lo ha visto vincitore di una Vuelta di Spagna che non è poco considerato che non sono molti anni che si è affacciato al professionismo. Il presente: è stato uno dei più bravi al Tour de France, ha vinto una tappa indossando la maglia gialla per due giornate. È stato l’unico che è riuscito a staccare tutti in un arrivo in salita. Poi, per via della bronchite, non è riuscito a salire sul podio ma se lo meritava pienamente. Nel futuro Aru può vincere il Giro d’Italia e può vincere anche un Tour de France se non ci sono tanti chilometri a cronometro. Quest’anno credo abbia dato un’impronta dimostrando di essere qualcosa di più di una promessa del ciclismo, quindi una realtà di alto profilo”.

Chi vince i Mondiali in Norvegia?
“Mah… sai il favorito è ancora una volta Peter Sagan, perché è veramente forte, fortissimo. Quindi sarà ancora lui l’uomo da battere”.

E il tuo pronostico per la Vuelta di Spagna?
“Mi auguro che vinca un italiano, dato che ce ne sono due… anche se battere Froome non sarà certo facile!”

A che punto sono gli azzurri nella mountain bike rispetto al ciclismo su strada?
“Abbiamo un bel vivaio. Recentemente abbiamo fatto un primo e secondo posto ai campionati europei a Boario e anche gli Elite sono stati molto bravi. Stiamo vivendo un buon momento anche nella mountain bike nonostante la concorrenza svizzera e di altre nazioni sia molto agguerrita”.

Cosa ci puoi dire di Andrea Tiberi il nostro atleta del territorio…
“Beh, Andrea è veramente bravo. È stato campione italiano poi ha avuto dei problemi di salute dai quali è riuscito a risollevarsi alla grande ed è ritornato ad ottimi livelli. È sulla strada giusta sono sicuro arriverà ad essere ancor più forte di prima. Ne sono convinto”.

Davide Cassani pedala anche in mountain bike?
“Certo che sì, qui avete dei sentieri straordinari. Pedalare sulla strada dell’Assietta è un’esperienza da favola. Ho fatto anche gare in giro per il mondo come il Crocodile Trophy, una gara durissima di sette giorni in Australia”.

Qual è il tuo rapporto con lo sci?
“È uno sport che adoro. Ecco perché: dove lo trovi uno sport come lo sci alpino dove si sale comodi con gli impianti e si scende lungo i pendii innevati? Per uno come me che viene dal ciclismo, sport di fatica, fare sci alpino è fantastico. Quando posso vengo sciare qui in Vialattea: è un comprensorio particolarmente affascinante. Amo gli sport invernali. Pratico anche lo sci di fondo, è un ottimo allenamento in questo caso di fatica: è perfetto proprio perché ti alleni e attraversi paesaggi straordinari”.

L’ORIENTEERING SULLE MONTAGNE OLIMPICHE PIACE SEMPRE PIÙ

ORINETEERING NORTH WEST CUP SUI MONTI DELLA LUNA

SESTRIERE – Lo sport dell’orientamento ha trovato sulle montagne olimpiche piemontesi uno scenario ideale capace di ospitare gare sempre più belle e avvincenti. È il caso della “North West Cup Orienteering Sestriere” disputatasi dal 18 al 20 agosto 2017 sotto la regia OriCuneo Asd.

Una prova a carattere internazionale che ha visto 360 iscritti per 109 squadre partecipanti provenienti da 15 Nazioni con le relative bandiere che hanno sventolato nei vari scenari di gara assieme a quella della Comunità Europea. La palma dei gruppo più numeroso spetta alla Francia con 95 iscritti: a seguire Italia (87), Spagna (60), Belgio (20), Svizzera (19), Gran Bretagna (15), Russia (8), Lituania (3), Lettonia (3) e via via tutti gli altri. Da segnalare anche la partecipazione di una delegazione composta da 7 francesi (due famiglie) residenti in Guadalupa rientrati in Europa per un paio di mesi che non hanno voluto mancare all’evento con l’obiettivo di “importare” l’orienteering anche in Guadalupa.

Venerdì 18 agosto le prove si sono svolte sui “Monti della Luna” sul territorio di Cesana Torinese. Sabato 19 agosto il teatro di gara ha interessato “La Choche” a Claviere. Sempre sabato 19 agosto la North West Cup Orienteering ha proposto un’inedita prova in notturna al Colle del Sestriere da Piazza Fraiteve verso piazza Agnelli scendendo verso Cesana sino all’altezza del bivio prima della telecabina. Domenica 20 agosto l’ultima prova si è svolta sempre a Sestriere in località Monterotta.

Ad imporsi nella categoria Elite, la top class della manifestazione, è stato il campione lituano Gvildys Jonas Vytautas mentre in campo femminile il successo è andata all’italiana Nicole Scalet.
Classifiche complete a questo link:
http://www.northwestcup.it/gara3/20170820_classifica_finale.pdf

COS’E’ L’ORIENTEERING – L’orienteering è uno sport dove conta essenzialmente “far muovere insieme gambe e cervello”. Chi partecipa a una prova di orientamento, utilizza una bussola e una carta topografica, realizzata appositamente per questo sport, con segni convenzionali unificati in tutto il mondo. Si gareggia individualmente o in squadra, transitando dai diversi punti di controllo posti sul territorio evidenziati da speciali lanterne colorate. Raggiunto il punto di controllo si dovrà registrare il passaggio sul proprio “testimone” di gara (timbratura cartellino o chiavetta digitale). Vince chi impiega il tempo minore; in questo sport non vince sempre il più veloce, ma colui che è in grado di orientarsi più rapidamente e di fare le scelte di percorso migliori.

SESTRIERE _ Altenote

altenote a bousson

SESTRIERE – La quarta edizione di Altenote nella Vialattea, tenutasi dall’8 al 20 agosto sul territorio dell’Unione Montana Comuni Olimpici Via Lattea, ha visto un grande successo di pubblico, di critica e di riscontro mediatico ed ha coinvolto più di 70 artisti tra Maestri ed Allievi con oltre 5.000 persone che hanno seguito i 14 concerti dislocati in varie affascinanti location sul territorio delle Montagne Olimpiche.

DSC_5296

Bike&Mine

Bike&Mine

25 – 27/08 TODAYS FESTIVAL – 3ª EDIZIONE

Con oltre 30.000 persone all’edizione 2016, TOdays si conferma uno dei festival più raffinati della stagione, con una line up ambiziosa, capace di mescolare leggende internazionali e nuove stelle italiane.

TODAYS FESTIVAL

25 PJ Harvey, Mac DeMarco, Giovanni Truppi e Birthh, Byetone, Max Cooper, Shed, A made up sound, DBridge;
26 Richard Ashcroft, Perfume Genius, Roly Porter e MFO, Karenn, Terence Fixmer, Mono Junk, Boston 168;
27 Band of Horses, The Shins, Timber Timbre, Gomma, Andrea Laszlo De Simone sPAZIO211 – Parco Sempione

Sestriere Grande Concerto dell’Orchestra del Festival Altenote

Sabato 19 agosto a Sestriere alle ore 17 Grande Concerto dell’Orchestra del Festival Altenote con Musiche di Mozart e Beethoven.

Orchestra

Orchestra

UNIONE MONTANA COMUNI OLIMPICI VIA LATTEA: VIA AL RINNOVAMENTO DELL’INNEVAMENTO PROGRAMMATO SUL TERRITORIO

PISTE SCI VIALATTEA

Sestriere_ The Shooting Stars Night

ore 21 a Sestriere, presso il Golf Club, grande concerto di musica elettronica e mapping 3D The Shooting Stars Night con Denitto, Arianti e Morimusica elettronica e mapping 3D

11:41:21 | Sabato, 15 Dicembre 2018
© 2018 sestriere.shackleton-resort.it Blog | TITANKA! Spa