Sestriere, 80 centimetri di neve fresca

Sestriere Shackleton nevicata 28_10_2012 2
Domenica 28 ottobre al Colle sono caduti 80 centimetri di neve fresca. Il paesaggio all’improvviso è passato dai colori vivaci di un autunno caldo al bianco brillante della neve fresca.
Sestriere Shackleton nevicata 28_10_2012 3
Lunedì 29, dopo la tempesta di neve, uno splendido cielo azzurro ha svelato il primo vero scenario invernale. Uno spettacolo che ha fatto correre subito la mente all’imminente inizio della stagione sciistica. Intanto c’è già stato chi non si è lasciato sfuggire l’occasione per salire a piedi con le ciaspole per fare una prima sciata nella neve immacolata.
Sestriere Shackleton nevicata 28_10_2012 4
Sestriere Shackleton nevicata 28_10_2012 1

Convenzione Sitaf e Vialattea, sconto 30% su autostrada

Convenzione Sitaf, che gestisce l’autostrada che porta sui comprensori sciistici di Vialattea: i titolari di abbonamento stagionale avranno uno sconto sul pedaggio del 30%.

Vialattea, La stagione invernale 2012-2013, Skipass a prezzi invariati.

La stagione invernale 2012-2013 della Vialattea è stata presentata ufficialmente lo scorso 24 ottobre a Torino. Il comprensorio è in grado di offrire 400 km di area sciabile, 163 piste collegate sci ai piedi a cavallo tra Italia e Francia sui territori di Sestriere, Sauze d’Oulx, Sansicario, Cesana Torinese, Oulx, Claviere, Pragelato, Monginevro.

Quest’anno gli interventi principali si sono concentrati nell’area di Sestriere con oltre 10 km di nuove piste, meno impegnative, più adatte a famiglie e gruppi di principianti. In particolare è stata realizzata la nuova pista denominata Pattemouche che collega Sestriere, zona anfiteatro Banchetta, con Pragelato. Un percorso immerso nei lariceti che garantisce il rientro sci ai piedi verso Pragelato servito dalla funivia Pattemouche-Anfiteatro. Una discesa che, affrontata dal Monte Motta, è una delle più lunghe e con maggior dislivello della Vialattea. Inoltre in chiave estiva il nuovo collegamento con Pragelato è ideale per escursioni in mountain bike e passeggiate. Un’altra nuova pista Blu collega l’area Anfiteatro a Borgata Sestriere. È stata progettata per i principianti che avranno a disposizione un tracciato più facile per scendere sino a Borgata. Entrambe le piste sono state realizzate grazie alla collaborazione ed ai contributi dei Comuni di Sestriere e Pragelato.

Inoltre è stata realizzata la “Pista 68 blu” che parte dal Monte Nube e faciliterà il rientro in direzione Pragelato o Borgata Sestriere. Radicalmente modificata la Pista 1 a partire dallo sgancio della seggiovia Cit Roc scendendo verso il Colle. La movimentazione del terreno ha consentito di addolcire la pendenza sino a classificarla come pista blu garantendo altresì una miglior fruibilità delle piste 3 e 1. Non meno importante un nuovo tratto di pista blu, denominata “Bimbo” che dal rifugio Chisonetto raggiungerà Borgata evitando ai principianti il “muro” della Direttissima.

Altri interventi hanno interessato il Polo del Monte Fraiteve, nel Vallone del Rio Nero è stato aperto il Canale Colò 2, un pendio tecnico e veloce per sciatori esperti. Sul versante che si affaccia su Sestriere è stata realizzata la Pista 82 blu che migliorerà i rientri serali al Colle.

Torino _ The Human Body Exhibition

La mostra The Human Body Exhibition è un affascinante viaggio attraverso la nostra principale, straordinaria ricchezza: il corpo umano.

Un’esperienza di grande successo internazionale per tutta la famiglia.
Diverse sezioni conducono i visitatori alla scoperta degli elementi fondamentali dell’anatomia umana.
Esemplari dinamici di corpi umani mostrano le varie funzioni degli apparati del corpo, dal complesso apparato circolatorio al meraviglioso processo riproduttivo.
Esemplari di singoli organi consentono ai visitatori di comprendere meglio le strutture che operano all’interno dei vari apparati del corpo umano.
Sorprendenti fotografie e filmati informativi rendono straordinaria l’esperienza del visitatore.
I contenuti informativi dell’intera Mostra sono studiati per i visitatori di qualsiasi età e livello di istruzione, dalla scuola primaria alla facoltà di medicina.
Docenti specializzati in medicina sono a disposizione per rispondere alle domande dei visitatori e offrire visite guidate a piccoli gruppi.
I consigli e gli approfondimenti di “Sapevate che” sono disponibili lungo l’intero percorso.
Materiale educativo per insegnanti e programmi per gruppi di studenti rendono la mostra un’uscita scolastica molto interessante.
Eventi artistici consentono ad artisti professionisti e aspiranti studenti di vivere un’esperienza diretta, realizzando alcuni schizzi e aumentando le proprie conoscenze in anatomia.
La mostra propone lezioni su salute, medicina e benessere per i professionisti e i profani.

Palaolimpico, TORINO, ITALIA
29 SETTEMBRE 2012 – 13 GENNAIO 2013

Degas, 18 ottobre al 27 gennaio 2013 alla Promotrice delle Belle Arti _ Torino

Dal 18 ottobre al 27 gennaio 2013 la Palazzina della Società Promotrice delle Belle Arti di Torino ospita l’eccezionale monografia curata da Xavier Rey, che abbraccia tutta l’attività del grande pittore: ottanta capolavori tra dipinti, disegni e sculture, raramente esposti al pubblico per motivi di conservazione, in prestito dal Musèe d’Orsay di Parigi, che rivelano pienamente il percorso di un genio straordinario, protagonista di una irripetibile stagione artistica nella Parigi di fine Ottocento.

imgres

Sciare in sicurezza, presciistica esercizio 5

Più potenza gambe.

A gambe flesse (cosce parallele al pavimento ) saltare lateralmente a destra ed a sinistra di una linea immaginari (10 per 3). Aumentare gradualemente con le sessioni di allenemanto il numero di balzi.

Sestriere prima neve

Sestriere si stà preparando alla stagione invernale con le prime nevicate
Sestriere-20120902-00273

MONTECARLO-SESTRIERE

MONTECARLO-SESTRIERE: BUONA LA QUINTA!
Montecarlo-Sestriere-il-via-alla-gara-da-via-Louset
SESTRIERE – Quella appena trascorsa è stata senza dubbio la miglior edizione della Montecarlo-Sestriere. Questo l’unanime giudizio di concorrenti e addetti ali lavori che hanno vissuto la gara internazionale di regolarità per auto storiche e moderne partita da Sestriere venerdì 5 ottobre ed arrivata a Montecarlo sabato 6 ottobre dopo una tappa intermedia a Cuneo. Il traguardo finale è stato allestito sul lungomare, nella zona che ospita i box durante il Gran Premio di Formula 1 a Monte Carlo. Una passerella esclusiva, davanti alla sede dell’Automobile Club di Monaco, per la carovana di vetture che hanno vivacizzato la “promenade” pomeridiana sul lungomare monegasco. Ad attendere i concorrenti, per un breve saluto, Antonio Morabito, Ambasciatore Italiano nel Principato di Monaco.

Pinerolo rievocazione storica: La maschera di Ferro

CHI SARA’ MAI STATO L’UOMO DELLA MASCHERA DI FERRO?

Sarebbe intrepido, in poche righe, arrischiare ipotesi sull’identità dell’uomo dalla Maschera di Ferro. Si presume però che sia stato un persona talmente importante che, il Sovrano francese Luigi XIV “Re Sole” non ebbe la forza di farlo decapitare.

Ma dev’essere stata talmente grande la sua colpa che decise di fargli coprire la faccia da un drappo di velluto nero e sopra, come scrive Voltaire, avvitargli una maschera fatta con strisce d’acciaio. Così conciato, lo fece errare da una prigione all’altra del reame.

Nella prigione della Cittadella di Pinerolo (allora sotto il dominio francese) giunse scortato da D’Artagnan e dai suoi moschettieri il 24 agosto 1669. Da qui, nel mese di ottobre del 1681 fu poi trasferito alla fortezza di Exilles, ove rimase sino al 17 aprile del 1687, fu quindi portato per alcuni giorni a Briançon Ancien chateau per poi essere trasferito in un altro maniero Fort Royal che si trova a strapiombo sulla costa meridionale dell’isola di Santa Margherita presso Cannes dove rimase sino al 28 agosto 1698. Infine, fu riportato a Parigi nelle celle della Bastiglia dove rimase fino alla morte che avvenne il 19 novembre del 1703.

Ebbe sempre al suo fianco un “angelo custode” chiamato St. Mars che lo tenne d’occhio tutta la vita e che certamente seppe chi fu veramente questo prigioniero misterioso. Ma non si confidò con nessuno. Mai! Per tutti rimase ed è ancora “l’uomo dalla Maschera di Ferro”.

Alcuni anni dopo la sua morte si scatenò una vera caccia all’identità di quest’uomo. Incominciarono gli scrittori: “Sarà il gemello del re” disse Alessandro Dumas. “Un mistero vivente, ombra, enigma” lo definì Victor Hugo. Per Voltaire invece fu “Un prigioniero sconosciuto, dalla taglia al di sopra dell’ordinario, giovane e dalla figura la più bella e la più nobile. Portava una maschera con delle strisce d’acciaio. I carcerieri avevano l’ordine di ucciderlo se l’avesse tolta.”

Sciare in sicurezza, presciistica esercizio 4

Più RESISTENZA (passo della volpe )
Camminare con le gambe flesse (glutei in appoggio sui talloni ), tallone poi punta del piede. Aumentare gradulamente il numero di passi con le sesioni di allenamento.

07:01:24 | Martedi, 11 Dicembre 2018
© 2018 sestriere.shackleton-resort.it Blog | TITANKA! Spa