Pragelato, grande salto in versione estiva. FIS

Si rinnova anche quest’anno l’appuntamento a Pragelato con il grande salto internazionale e nazionale in versione estiva. L’11 e il 12 agosto, lo stadio del salto farà da palcoscenico alla terza edizione del FIS Summer Gran Prix, la Coppa del Mondo estiva, nel corso della quale si sfideranno i migliori atleti a livello mondiale. L’appuntamento è per martedì 11 agosto alle ore 21.00 con il salto di qualificazione e per mercoledì 12 alle 16.15, con il salto di gara. Le competizioni sono a ingresso gratuito. Riparte anche il tubing estivo.

5 al 8 agosto_SCALEPELLO D’ORO: SCULTORI E PITTORI

Una dozzina gli artisti candidati tra i quali, oltre agli scultori, debuttano i pittori. È questa la novità assoluta dello Scalpello d’Oro 2009 che per l’occasione ha esteso la titolazione a “Simposio di Scultura su legno e Pittura”.

Il programma della manifestazione prevede: mercoledì 5, alle ore 9.00 in piazza Fraiteve, ci sarà il sorteggio dei materiali (legno per gli scultori) e la consegna delle tele per i pittori seguito da un intervento delle autorità e dalla presentazione degli artisti. Alle 10.00 via ai lavori: tutti all’opera in piazza Fraiteve in appositi stand sino alle ore 12.00 di sabato 8 termine ultimo per la consegna dei lavori.

Alle 15.30 è prevista la cerimonia di chiusura con la consegna degli attestati di partecipazione ad una manifestazione che non prevede né vincitori né vinti ma la semplice realizzazione di vere opere d’arte che andranno in premio in varie competizioni (gare di sci, sport disabili, concorsi ippici, eventi motoristici etc…) girando l’Italia ed il Mondo. La manifestazione si svolge con la preziosa collaborazione di commercianti, albergatori di Sestriere ed un pool di sponsor.

IVANO BRUGNETTI, IN ALLENAMENTO A SESTRIERE

Archiviati i recenti Giochi del Mediterraneo, Ivano Brugnetti Oro Olimpico ad Atene 1994 nella 20 km di marcia, assieme a Giorgio Rubino, Daniele Paris e Diego Cafagna, sono in ritiro a Sestriere dal 1 al 24 luglio. La nazionale azzurra di marcia è seguita da Antonio La Torre, allenatore federale, e dal fisioterapista Alessandro Caminiti e si sta preparando in vista degli ormai imminenti Mondiali di Atletica in programma a Berlino nel mese di agosto.
brugnetti allenamento

Per Brugnetti, rientrato dai Giochi del Mediterraneo con una medaglia d’oro nella 20km di marcia, si tratta del quindicesimo anno di allenamenti in quota a Sestriere. “Qui a Sestriere ho lavorato – ha dichiarato Brugnetti – per conquistare due medaglie d’oro: nella 50km ai Mondiali del 1999 a Siviglia e quella olimpica nella 20 km di Atene 2004, ed anche 9 titoli italiani, 2 argenti in Coppa Europa e tante altre vittorie. Sono particolarmente legato a questo fantastico luogo, mi trovo veramente bene, al punto che mi piacerebbe comprare un alloggio anche per venirci a trascorrere il tempo libero con la mia famiglia”.
Come sei arrivato ad allenarti a Sestriere?
“Ho iniziato da giovane seguendo l’esempio di altri campioni che venivano ad allenarsi proprio a Sestriere. Parlo di Gianni Perricelli, Anna Rita Sidoti, Betty Perrone, Erica Alfirdi. Seguendo loro ho appreso, sulla mia pelle, i risultati di un grosso lavoro di preparazione che si può fare qui a Sestriere, diventata quasi la mia seconda casa. Allenarsi e vivere per diversi giorni ad oltre 2000 metri d’altitudine, aiuta a superare i tuoi limiti. L’allenamento è ben più proficuo rispetto al medesimo fatto ad altitudini inferiori”.
Che effetto fa avere un sentiero a te intitolato?
“Ancora oggi, quando mi chiedono dove vado ad allenarmi, rispondo al sentiero della diga di Sestriere. È quasi una risposta di riflesso, quasi non riesco ancora ad abituarmici. Certo è che avere il Sentiero Ivano Brugnetti è una bella soddisfazione, soprattutto perché negli anni vedo che è sempre maggiore il numero di atleti e gente comune che viene ad allenarsi su questo fantastico percorso in quota”.
Sestriere è quindi una valida palestra naturale dove costruire i propri successi?
“Direi proprio di sì, pensando non solo alla mia esperienza ma anche a quella di tanti altri atleti di diverse nazioni e discipline che incrocio quando mi alleno qui a Sestriere. L’anno scorso sono stati in molti a prepararsi qui prima di andare alle Olimpiadi di Pechino. C’è tutto, tanti sentieri, tra cui anche quello intitolato a Gelindo Bordin, su cui lavorare, e poi ancora piscina, palestra, palazzetto dello sport, campo da calcio e pista di atletica etc…”.

Antonio La Torre, tecnico federale, sottolinea l’importanza dei training in quota. “Allenarsi in quota comporta indubbi benefici di tipo fisiologico. Per dirla in maniera estremamente semplificata: se atleti di alto livello come nel caso di Brugnetti riescono a fare a 2.000 metri di altitudine le stesse intensità e volumi di allenamento che realizzano a livello del mare, hanno fatto qualcosa di più difficile, spingendo un po’ oltre il proprio limite. Per questo continuerò a portare i ragazzi in quota”.

Pierluigi Fiorella, medico della Federazione Italiana della Federazione di Atletica Leggera spiega cosa cambia quando ci si allena in altura. “La minor concentrazione dell’ossigeno nell’aria comporta un incremento nella produzione di emoglobina, globuli rossi, da parte dell’organismo. Contemporaneamente la carenza di ossigeno determina uno sforzo maggiore a parità di intensità di lavoro a livello del mare. Variazioni individuali che cerchiamo di valutare in maniera tale da ottimizzare l’allenamento dei singoli atleti. Generalmente il consiglio che mi sento dare a tutti gli atleti è quello di iniziare i primi giorni in quota con un allenamento molto tranquillo e facile per questioni di adattamento e poi di proseguire impostando un lavoro più di sul volume piuttosto che sull’intensità. Gli allenamenti troppo intensi non sono per nulla costruttivi. Generalmente gli atleti che praticano sport di fondo sono quelli che beneficiano maggiormente degli allenamenti svolti in quota, anche se fondamentalmente tutti ne possono trarre dei vantaggi”.

SESTRIERE GRANDE SUCCESSO LA PRO.AM

Si è conclusa con la vittoria nella graduatoria netta del quartetto formato da Andrea Perdoncin, Andrea Bogianchino, Ercole Berardo, Gianni Lageard, la PRO.AM Comune di Sestriere.

GOLF, pro-am, sestriere

GOLF, pro-am, sestriere

Tadini, professionista dal 1992 tra i migliori golfisti italiani in attività, si è imposto nella classifica individuale netta maschile con due colpi di vantaggio. Gioca a golf a Sestriere da oltre 15 anni ed è stato anche vincitore del White Skin Game svoltosi a Sestriere nel 2000. Si tratta di un particolare evento PRO.AM svoltosi nel mese di gennaio che mixa gare di golf, su uno speciale campo in neve da 5 buche, e sfide sci ai piedi.

Molti dei protagonisti della PRO.AM Comune di Sestriere, sono rimasti al Colle per partecipare anche alla PRO.AM Fondiaria Sai in programma il 23 e 24 luglio.

Prestigiosi concorsi ippici nazionali e Trofeo a Squadre

Dopo i cavalli vapore dei bolidi a quattro ruote della Cesana-Sestriere, che hanno animato il weekend appena trascorso, il testimone passa ai cavalli a quattro zampe, impegnati per due settimane in altura a Sestriere. Si rinnova infatti l’appuntamento con l’equitazione, in particolare salto ad ostacoli, con due grandi concorsi nazionali di categoria A 4 stelle, ciascuno dei quali può contare su un montepremi lordo di 28mila euro.

concorso ippico

Si comincia giovedì 23 luglio alle ore 15.30 con un warm-up addestrativo per giovani cavalli. Poi dal 24 al 26 luglio, con un intenso programma di gare da mattina a sera, spazio al Grand Prix “Comune di Sestriere” che avrà come culmine il concorso numero 32. Si tratta di un Gran Premio C 145 a due manche con un montepremi singolo di 5.000 euro a conclusione di questa prima tre giorni di salti.

Novità assoluta di quest’anno sarà il “Trofeo Villaggio Olimpico Sestriere”, gara a squadre nazionale che si terrà mercoledì 29 luglio. Quattro componenti per ciascun team si sfideranno sommando i migliori tre risultati ottenuti. Si tratta di una formula alquanto inedita in Italia che ricalca quella adottata nel Trofeo delle Nazioni.

Giovedì 30 luglio, dalle ore 15.30, si terrà un altro un warm-up addestrativo per giovani cavalli.

Dal 31 luglio al 2 agosto a tenere banco sarà il Grand Prix “Villaggio Olimpico Sestriere” con gare da mattina a sera. Anche in questo caso riflettori puntati sul concorso numero 32: un Gran Premio C 145 a due manche con un montepremi singolo di 5.000 euro in programma domenica 2 agosto a chiusura di queste due settimane interamente dedicate all’equitazione.

Teatro di gara i piazzali Rabbieras di Sestriere, fronte Villaggio Olimpico, dove sono stati allestiti il campo di gara (50 x 80 metri) ed il campo prova (25 x 50), realizzati con 33 tonnellate di sabbia silicea trasportata da 37 bilici. Inoltre, nei piazzali più bassi, sono stati montati 280 box che ospiteranno circa 240 cavalli attesi per i due eventi.

Numerosi i cavalieri che hanno già dato la propria adesione ai concorsi in programma a Sestriere. Su tutti spicca Roberto Arioldi, 5 volte campione d’Italia, vincitore lo scorso anno del Grand Prix più importante disputatosi al Colle.

Cesana Sestriere – Di-Fulvio, il-più giovane vinciotre

Anche allo Shackleton grande festa con gli amici della Cesana-Sestriere 2009. Largo ai giovani. La 28° edizione della gara di velocità in salita per auto storiche valida per il Campionato Italiano della specialità, è stata vinta dal ventiduenne abruzzese Stefano Di Fulvio su Osella-BMW PA9 del 1984. Di Fulvio entra di diritto nell’albo d’oro ed anche nella storia di questa corsa come il pilota più giovane ad essersi imposto alla Cesana-Sestriere. Dopo aver corso le ultime due edizioni nella categoria Silhouettes con una Fiat X 1/9, l’abruzzese non poteva aver miglior debutto al volante di un prototipo a ruote coperte con un motore da 2500 cc, per 350 Cv. Domenica 19 luglio, in una splendida giornata di sole, Di Fulvio ha coperto i 10,4 km con il tempo 4’49″984, miglior prestazione assoluta di giornata, ad una media di 129,1 km/h, toccando una punta di velocità massima di 203 km/ora! Sua la vittoria assoluta ed anche quella nel 3° Raggruppamento, dove ha regolato Uberto Bonucci, (vincitore nel 2007) e Franco Cremonesi, entrambi su Osella. corse

“Non riesco a contenere la gioia, – ha dichiarato Di Fulvio – vincere questa bellissima corsa è per me quasi un sogno. Sabato mi sono un po’ nascosto, non ho tirato al massimo. Oggi pensavo di giocarmela con Bonucci con un tempo attorno al 4’55’’, non pensavo di riuscire a scendere sotto il muro dei 4’50’’. Ringrazio tutto il team: assieme abbiamo trovato un assetto ideale che si è rivelato vincente”.

Di Fulvio ha anche battuto il tempo record di Nesti mentre resta difficile fare un paragone con quello assoluto firmato nel 1992 da Andres Vilarino (4’32″68) in quanto le chicane di rallentamento, posizionate per motivi di sicurezza a Champlas du Col, non permettono velocità medie più elevate.

Entusiasti i due atleti azzurri della marcia Ivano Brugnetti e Diego Cafagna, che si sono esibiti come apripista prima della gara al volante delle Abarth 500. “E’ stata una grande emozione – ha rivelato Brugnetti – salire lungo il tracciato di gara”. “E’ un percorso molto veloce – ha osservato Cafagna – e i piloti che lo affrontano con le vetture più performanti devono avere grande esperienza”. I due campioni si stanno allenando a Sestriere in vista dei mondiali di Berlino del 15 e 21 agosto che li vedranno impegnati nella 20 e nella 50 km di marcia.

Classifiche finali 28^ Cesana-Sestriere – 1° Raggruppamento

1. Maurizio Antoniazzi (De Tomaso Vallelunga) in 6’02″882

2. Alessandro Rinolfi (Morris Mini Cooper S) in 6’08″943

3. Mario Sala (Porsche Carrera 6) in 6’29″402

4. Angela Grasso (Lotus 23 B) in 6’29″468

5. Mario Morando (Porsche 911) in 6’29″945

APRE LA SEGGIOVIA _SCI D’ERBA E BIKE PARK

Dal 18 luglio al 30 agosto, tutti i giorni dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 17.00, sarà in funzione la seggiovia Trebials. L’impianto effettuerà il solo servizio di risalita da Borgata Sestriere sino al Colle. Accesso gratuito all’impianto per i possessori dello stagionale Vialattea 2008/2009.

La seggiovia Trebials effettuerà servizio per i turisti che vogliono utilizzare l’impianto per risalire da Borgata sino a Sestriere. Al tempo stesso rappresenta una valida opportunità per la pratica Mountain BiKe con arrivo nella zona di accesso del bike park, peraltro adiacente alle piste dedicate allo Sci d’erba.

Il Bike Park Trebials propone 3 bike park Freeride nel versante di Borgata: Easy Trebials, un tracciato facile adatto al battesimo del freeride, per tutti; TT-BOB, con una marea di curve paraboliche perfette per migliorare l’approccio con i percorsi artificiali ed un perfetto campo scuola per migliorare la tecnica di guida; Black River, ai piedi della mitica “Banchetta” di Sestriere, con muri verticali e passaggi al limite adatto ad esperti.

“A Sestriere si potrà fare sci d’erba in due zone” ha dichiarato Gianni Poncet, Vice Sindaco di Sestriere. “La prima interesserà i versanti destro e sinistro della zona della sciovia baby. Verranno realizzati due tracciati per l’allenamento dei ragazzi degli sci club delle valli olimpiche ed anche degli atleti di alto livello della Nazionale Italiana di Sci d’Erba che sarà in ritiro a Sestriere dall’8 al 15 agosto. La seconda zona parte dallo sgancio della seggiovia Trebials ed arriva sino a Borgata per una pista di sci d’erba tra le più lunghe d’Europa con una varietà di pendenze capaci di soddisfare sia i turisti che gli sportivi più esigenti. Il tutto in un contesto da favola, immersi nel verde delle nostre montagne e con il supporto logistico della seggiovia Trebials che assolverà così un triplice utilizzo trasportando semplici turisti, rider di mountain bike e sciatori su erba. Proprio a riguardo dello sci d’erba il nostro intento è di arrivare ad organizzare in futuro a Sestriere allenamenti e gare a livello nazionale ed internazionale”.

ORO OLIMPICO, APRIPISTA CESANA-SESTRIERE

Martedì 14 luglio, presso la sede dell’Automobile Club Torino, si è tenuta la conferenza stampa di presentazione della 28° Cesana-Sestriere in programma dal 17 al 19 luglio. A fare gli onori di casa è stato il Presidente dell’ACI Torino, Piergiorgio Re, che ha sottolineato il grande sforzo dell’ente per confermare questa terza riedizione della corsa. “Se non ci fosse stato l’appoggio delle due amministrazioni comunali – ha dichiarato Re – dell’amico Brasso con la Vialattea e dell’Unicredit, che per la prima volta si affianca al nostro evento, saremmo stati veramente in difficoltà. L’ACI Torino si è impegnata in uno sforzo significativo affinché si svolga la manifestazione nella fiducia e nella speranza che l’anno prossimo vengano tempi migliori sia per il settore pubblico che per il privato. Chiedo che, in futuro, tutti insieme si possa lavorare per fare piani a lunga scadenza per portare la manifestazione come tappa fissa del circuito internazionale con un progetto destinato a durare nel tempo”. Quest’anno avremo anche il campione olimpico Ivano Brugnetti, medaglia d’oro nella 20km di marcia ad Atene 1994, che farà da apripista al volante di una Abarth in linea con il nostro slogan “Sestriere, una montagna di Sport” per un legame tra atletica, motori e tante altre discipline praticate sul nostro territorio, sempre più forte e trasversale”.

17, 18, 19 luglio _ CESANA-SESTRIERE 2009

I motori tornano a rombare sulle Montagne Olimpiche in occasione della 28° edizione della Cesana-Sestriere in programma dal 17 al 19 luglio. Dopo l’operazione di recupero della fascinosa cronoscalata automobilistica per auto storiche, avvenuta nel 2007 e la conferma del 2008, quest’anno la corsa sarà valida per il Campionato Italiano Velocità in Salita per AutoStoriche ed ha anche guadagnato il riconoscimento di Evento Internazionale FIA, anticamera di un Campionato Europeo che potrebbe materializzarsi già nel 2010.

Il 17 luglio, dalle 15.00 alle 19.00, a Sestriere si terranno le verifiche tecniche e sportive che proseguiranno anche dalle 8.00 alle 9.30 di sabato mattina.

Il 18 luglio, motori in marcia con le prove ufficiali (con due manche non obbligatorie) che scatteranno a partire dalle ore 12.00 e che si protrarranno sino a metà pomeriggio.

Domenica 19 luglio alle ore 10.00 verrà dato il via al primo concorrente iscritto 28° Cesana-Sestriere. La premiazione è prevista al Colle a partire dalle 14.30.

sestriere cesana

La competizione avrà luogo lungo la salita della S.R. 23 del Colle di Sestriere con partenza da Cesana Torinese al km 103,400 ed arrivo a Sestriere al km 93,000. Il percorso ha una lunghezza di 10,400 km e presenta un dislivello tra partenza ed arrivo di 680 metri con una pendenza media del 6,53%.

La prima edizione della Cesana-Sestriere si corse nel 1961 e fu vinta da Mennato Boffa (Maserati 2000) con il tempo di 6’17’’100.

“Da allora tanti sono stati i bolidi ufficiali che in passato hanno dominato questa prestigiosa manifestazione. Case ufficiali come Ferrari, Maserati, Porsche, Abarth e con esse grandi piloti di caratura mondiale. Nomi illustri del panorama iridato hanno lasciato la firma del proprio successo nell’albo d’oro della Cesana-Sestriere: Barth, Scarfiotti, Stommelen, Mitter, Merzario. Senza trascurare Nesti, recordman di questa corsa con ben 9 successi ottenuti, e Vilarino autore del miglior tempo di sempre con 4’32’’68”.

Nel 2007, ad imposi fu Uberto Bonucci su Osella PA9 (5’00’’800) mentre lo scorso anno, sotto una pioggia battente, il siciliano Salvatore Riolo sorprese tutti facendo segnare il miglior tempo (6’25’’09) al volante della sua Porsche 911 RS/SC.

La 28° Cesana-Sestriere è organizzata dall’Automobile Club Torino, ACI e CSAI, in collaborazione con la PromAuto Racing, con il supporto di Chianti Cup Racing e con la preziosa collaborazione di: Regione Piemonte, Provincia di Torino, Comune di Cesana, Comune di Sestriere e ViaLattea.
sestriere cesana

Sestriere _ SLALOM ESTIVO

DOPO 30 ANNI TORNA UNO SLALOM ESTIVO – SUL NEVAIO DELLA ROGNOSA A SESTRIERE

Sono trascorsi esattamente trent’anni dall’ultimo slalom di sci tenutosi in estate a Sestriere. Ebbene, domenica 5 luglio, gli sci torneranno a scorrere sul nevaio del Monte Rognosa. Alle ore 10.00, in zona diga Chisonetto, scatterà il 1° Trofeo Comune di Sestriere, gara di Slalom Gigante, valida anche come Coppa Sci Club Sestriere e Coppa Scuola Nazionale Sci Sestriere, aperta a tutte le categorie FISI. Il tracciato sarà di media lunghezza e piuttosto tecnico con un pendìo che parte ripido e sfocia in piano. Lo staff organizzativo è già da giorni a lavoro per uniformare il manto nevoso in maniera tale da renderlo ottimale per la gara di domenica. Tra i protagonisti sono attesi diversi atleti dei vari sci club delle Montagne Olimpiche tra i quali spicca la Campionessa Italiana di Slalom, Alice Charret, che ha già dato la propria adesione.

SLALOM ESTIVO

Le iscrizioni si potranno effettuare sino alle ore 12.00 di sabato 4 luglio presso lo Sci Club Sestriere e, in extremis, direttamente domenica mattina sulla zona di gara entro alle ore 9.00.

Per l’occasione domenica verrà attivato uno speciale servizio di bus navetta gratuito a disposizione di pubblico ed atleti con partenza, dalle ore 8.00, al fondo di Piazzale Kandahar di fronte al garage dei gatti delle nevi. L’intenzione dell’Amministrazione Comunale è quella di trasformare la manifestazione in una classica da effettuarsi tutti gli anni nella prima decade di giugno, già a partire dal 2010.

11:40:10 | Sabato, 15 Dicembre 2018
© 2018 sestriere.shackleton-resort.it Blog | TITANKA! Spa